Home Eventi e Iniziative Vieni anche tu alla Pastasciutta Antifascista!

Vieni anche tu alla Pastasciutta Antifascista!

Per informazioni:
Spi Cgil Belluno tel. 0437 1841425

Storia della pastasciutta antifascista
Ogni 25 luglio, ormai da 81 anni, in tutta Italia si cucina, si mangia e si celebra la pastasciutta antifascista, per ricordare la fine della dittatura
I fascisti odiavano la pasta. Spaghetti, tagliatelle e maccheroni finirono al confino come Altiero Spinelli, Antonio Gramsci e Sandro Pertini. Per questo la pastasciutta è antifascista. E ogni 25 luglio, ormai da 81 anni, in Italia si cucina, si mangia e si celebra la prima pastasciutta antifascista, offerta dai sette fratelli Cervi alla comunità di Campegine, a Reggio Emilia, per festeggiare la fine della dittatura fascista e la deposizione di Benito Mussolini, avvenuta in quella stessa data nel 1943
Anche quest’anno, a 81 anni dalla fine della dittatura, il 25 luglio 2024 verranno cucinate centinaia di pastasciutte antifasciste in tutta Italia per ricordare i fratelli Cervi, la loro generosità e l’antifascismo su cui si fonda la Repubblica italiana, nonostante qualcuno provi a farcelo dimenticare.